montalcino 2

Musica e vino, un’unione perfetta. Chi  produce vino “produce” anche cultura e non solo quella che riguarda la valorizzazione del territorio. Chi ama trascorrere il proprio tempo libero in  mezzo alla natura, ma anche chi segue con attenzione le iniziative culturali, si sarà reso conto come il panorama degli eventi più interessanti abbia abbracciato tutto il territorio andando oltre le città.

Tra i tanti eventi da segnalare Il Festival Internazionale Melodia del Vino, dedicato alle eccellenze toscane del vino che dal 26 giugno al 6 luglio si uniscono ai migliori  protagonisti della musica classica internazionale, è uno di questi.

Ed è Montalcino nella suggestiva cornice delle mura di Castello Banfi che aprirà il mese di luglio con questo evento, sulle note di uno dei più completi pianisti e musicisti di oggi: François-Joel Thiollier

L’artista franco-americano ha assimilato il meglio di diverse culture; nato a Parigi, ha dato il suo primo concerto a New York all’ età di 5 anni. Il suo vastissimo repertorio, la sua eccezionale cultura musicale e la padronanza della tastiera sono la chiave del suo successo internazionale. Thiollier suona oggi in più di 40 Paesi con le più prestigiose orchestre, comprese le Orchestra filarmonica di Mosca e di Leningrado e la London Symphony Orchestra.

montalcino

Montalcino e Castello Banfi si preparano così, ospitando per il quarto anno consecutivo  il Festival Melodia del Vino,  all’inizio della diciassettesima edizione di Jazz & Wine in Montalcino  che si svolgerà dal 15 al 20 luglio. 

 Per il concerto del 1° luglio  Castello Banfi   aprirà agli ospiti dalle 18.30. L’evento sarà preceduto da un aperitivo con degustazione di due prestigiose etichette selezionate da Banfi: La Pettegola Vermentino 2013 ed il Cum Laude 2011. Il concerto avrà invece inizio inizio alle 20.30.

sito web: www.castellobanfi.it– www.castellobanfiilborgo.com

R.C.

LA RICETTA DI GUSTARVIAGGIANDO:

brasato al Brunello

Procuratevi due cipolle, e due carote, che taglierete a fette e un bel gambo di sedano da  tagliare a dadini. Prendete la carne per il brasato (per tre persone calcolate 1 kg di carne) e mettetela a marinare per 24 ore in mezzo litro di Brunello di Montalcino aggiungendo dei grani di pepe, poco alloro e uno spicchio d’aglio.

Sgocciolate la carne e asciugatela e fatela rosolare su ogni lato in una casseruola  con qualche cucchiaio di olio d’oliva.Filtrate il vino in cui ha macerato e usatelo per bagnare , aggiungete poi le verdure sgocciolate. Salate e fate rosolare a fuoco allegro. Poi scegliete: la cottura può essere ultimata in forno coprendo la casseruola e mettendola in forno già caldo per due ore e mezza, oppure potete continuare sul fornello ma a fuoco bassissimo.

Una volta pronta tagliate a fette e cospargetela con il sughetto ottenuto schiacciando le verdure del fondo di cottura ( aggiustando di sale e pepe) e cospargendo di prezzemolo fresco.