Chi di noi non sogna continuamente un viaggio, la tranquillità di una vacanza, la pace e la buona cucina? Oggi guardiamo verso gli orizzonti del mare, di isole selvagge di grande bellezza. Il tempo sembra essersi fermato, la natura appare integra, come se l’uomo non avesse trovato il coraggio per  toccare le meraviglie che si ergono incolte ai nostri occhi….. Ma dove siamo?

Siamo a Linosa , l’isola più a sud dell’Italia, l’isola più piccola e selvaggia di un paese che del turismo mostra sempre il lato più tecnologico e affollato. Un cuore pulsante nel mediterraneo, un paradiso anticamente abitato da Greci, Romani e Saraceni, isola vulcanica geograficamente strategica nei remoti secoli.

Case colorate che donano calore, familiarità e semplicità, stagliate come arcobaleni carichi di colori,  rosso, rosa, ocra e azzurro di mare, balconi che mostrano orgogliosi cascate di gerani rosso fucsia che si mescolano al verde delle  palme che fanno bella mostra di sé lungo le strade.

isola-dei-conigli_816191

La sensazione più bella, più viva? Quella folata di libertà  di voglia di correre scalzi danzando sotto il sole per poi tuffarsi nel mare cristallino, di un intenso  colore blu che vira al verde smeraldo. Aspiro l’odore del caffè da un bar,  è particolare, mescolato alla cannella. E le marmellate di fichi e biscotti sfornati per essere mangiati al tramonto… i vigneti che ancora attendono la vendemmia di fine estate rigorosamente alla vecchia maniera…

Linosa-2

Si avvicina la sera, le luci soffuse delle strade illuminano tanti piccoli tavoli, l’odore della vera cucina semplice, del cibo genuino e del regale pescato  in questo mare: cernie, branzini, tonnetti orate, contornate da spezie e legumi.Sembra di essere in un’altra epoca, in un altro mondo al riparo di ogni logorio moderno.

Volete ancora un buon motivo per andare a Linosa? Dal 27 agosto al 4 settembre 2014 l’associazione Motomimetica propone una vacanza/studio grazie all’iniziativa di “Azione Linosa” , dando vita per il secondo anno a un progetto interculturale per promuovere l’isola e il suo turismo in maniera non convenzionale, usando la conoscenza, l’esplorazione, e la parte storica/ culturale appresa tramite il viaggio e la buona cucina….

“La Cucina dei Colori”-

La Cucina dei Colori proporrà tre lezioni aperte di cucina che ispirandosi alla cucina tradizionale isolana ( Linosa) intende promuovere un’educazione alla qualità del vivere grazie all’uso di mezzi ed alimenti prodotti in loco accuratamente scelti che esaltano la qualità dei cibi e ne migliorano dei fondamentali principi nutrizionali alla scoperta della storia dell’isola attraverso il gusto, nell’incontro con i produttori isolani e le loro specialità.

Elena Tempestini