International Chocolate Awards Italian /Mediterranean 2016 ancora medaglie d’oro per Luca Mannori. Il campione del mondo della Setteveli prosegue nel suo percorso di vittorie

Luca Mannori è fra i vincitori della quinta edizione dell’International Chocolate Awards 2016 Italian /Mediterranean la cui premiazione si è svolta a Firenze nella bella sede dell’Il Istituto degli Innocenti. Il pratese Mannori ha portato a casa diverse medaglie rinnovando la fama della sua arte:
Oro per Ganaches e tartufi fondenti non aromatizzati, Puro Nicaragua, Red Honduras argento Puro Ocumare.

Il pasticcere Luca Mannori, partito dalla piccola latteria di famiglia a Prato nel 1987, Luca ha ottenuto successi mondiali: nel  1992 si classifica alle selezioni per la Coppa del Mondo del 1994, nel  1992 – entra a far parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani e vince il Grand Prix Internazionale del Cioccolato a Perugia, nel 1997 diventa campione del mondo ed ottiene la medaglia d’oro per la migliore brioche, nel 1998 – medaglia d’oro per la migliore presentazione,  medaglia d’oro per la migliore qualità della mignon e monoporzionee I° classificato europeo con medaglia d’oro a Montecarlo.
Il nuovo millennio lo trova ancora vincente: miglior cioccolatiere dell’anno all’ Eurochocolate Award nel 2000 anno in cui entra anche a far parte della prestigiosa associazione Relais Desserts International, l’anno successivo medaglia d’oro con la miglior torta agli agrumi Fioridarancio, 2002 viene eletto dall’A.M.P.I. miglior pasticcere dell’anno, 2003  medaglia d’oro per la miglior colomba innovativa e tavoletta d’oro quale migliore tavoletta fondente dell’anno premiato dalla Compagnia del Cioccolato, nel 2004 ” il suo primo libro  “Come Musica” che l’anno successivo vince in Svezia il premio “Miglior libro della Categoria”

La mitica torta Setteveli13435579_10209575059643911_5398808819584854260_n

Di Luca Mannori e Luigi Biasetto è la torta più buona del mondo, la mitica Setteveli (sette come le note musicali) che nonostante sia stata registrata come marchio a norma dell’art. 20 del Codice della Proprietà Industriale che recita che: appartiene ai sigg.ri Biasetto, Mannori e Beduschche,  è  stata, ed è, oggetto di “appropriazione indebita” da parte di molte pasticcerie italiane. Soprattutto la Pasticceria Cappello di Palermo ha spinto nel tempo su questa creazione a tal punto che ancora c’è chi crede che la ricetta originale sia palermitana.

Comunque sia la sublime torta ancora oggi si mangia con gli occhi oltre che con il palato: morbida, ben bilanciata con la giusta parte croccante.  In occasione di Eatprato 2016,  insieme al collega Aldo Fiordelli ci siamo fermati ammirati a fotografare il cielo rosa/azzurro del tramonto e  le nuvole spumose che lo solcavano che si riflettevano su questa torta dal cioccolato a specchio.

13466010_10209578051958717_1637547486309662184_nBrioche uniche

Luca Mannori è quindi una garanzia. Nella sua pasticceria si possono assaggiare infinite bontà e anche una semplice colazione può diventare un’esperienza del gusto. Anche una semplice brioche può diventare un’esperienza per il palato come quella che vedete nella foto.

Oggi la sua impresa fornisce materia prima in tutto il mondo regalando dolci sogni.
Intervistare Mannori da la stessa sensazione che si prova quando si parla con un artigiano che ama il suo lavoro profondamente e con esso si fonde. Maestria, passione, eleganza emergono dalle sue parole e il suo passato di musicista che emerge (Mannori è diplomato al conservatorio in percussioni).
Gli chiedo del cioccolato e del cacao che utilizza e scopro un mondo, un mondo che parte da lontano, fatto di scelte precise a cui si aggiunge una tecnica impeccabile perché se sbagli “il cioccolato non perdona”.

Roberta Capanni

PASTICCERIA MANNORI 2, V. Lazzerini 59100 – Prato (PO)
Tel: 057421628 – Fax: 0574 36577
[email protected]