Viaggiando, osserviamo, guardiamo, impariamo e ci stupiamo di tante diversità culturali che ci potrebbero anche essere affini. La magia e il gusto di un piatto stimola la nostra fantasia e come disse Confucionon c’è’ uomo che non possa bere o mangiare ma sono in pochi in grado di capire cosa abbia sapore“.

 

curcuma-curry-spezie-sistema-immunitario

Quindi perché non imparare insieme, giorno dopo giorno, l’importanza delle spezie, vere alleate del gusto, della riuscita di un piatto e protettive nei confronti di patologie che possono essere sconfitte o tenute sotto controllo grazie alla sana e gustosa alimentazione proveniente da tutti i colori del mondo? Curcuma, peperoncino, curry, rosmarino, salvia, pepe, maggiorana, timo e tanti altri colori…

curcuma

Oggi la curcuma   ci porta in Oriente!

In India in particolare ma anche in altre aree dell’Asia.  Di curcuma ci sono molte varietà quella più usata è la Curcuma Longa detta anche zafferano delle indie per il suo colore giallo intenso e spesso, per questa sua caratteristica, viene “spacciata” per zafferano (http://www.esserciweb.it/in-evidenza/zafferano-loro-rosso/). La pianta è erbacea, perenne e ciò che utilizziamo è la radice polverizzata.

Non ci sono dubbi che la curcuma abbia proprietà curative anche di elevato livello. In occidente  ce ne siamo accorti solo oggi ma  la medicina tradizionale cinese e quella ayurvedica  la utilizzano da sempre per combattere in processi infiammatori. Ha inoltre proprietà antisettiche e antiossidanti. Per questo ricerche dell’Università della California hanno individuato benefiche interazione nella cura dei tumori.

Con la curcuma si possono colorare tante ricette: possiamo aggiungerla al riso bollito per dare colore, possiamo profumare le patate lesse solo per fare due esempi semplici semplici. Oppure si possono aggiungere tre cucchiai di curcuma  a mezzo litro di olio d’oliva e lasciare riposare per circa una settimana ben chiuso per avere sempre un profumatissimo condimento per l’insalata.

Buon viaggio da

Elena Tempestini e Roberta Capanni