Cibo Nostrum è l’evento firmato dall Federazione Italiana Cuochi che torna per il settimo anno a Taormina.

Occasione ghiotta in tutti i sensi per passare tre giorni in una delle isole più belle del mondo.

Cibo Nostrum è ormai un appuntamento internazionale a cui non si può mancare. La Sicilia di metà maggio è il miglior palcoscenico immaginabile per l’evento che è definito “la Grande festa della cucina italiana”. Chi avesse voglia di vedere un grande spettacolo in tutti i sensi,  può prender si qualche giorno di vacanza tra il 20 e il 22 maggio e partecipare a questa festa che lo scorso anno ha accolto oltre 20mila visitatori nella sola giornata taorminese.

Lungo Corso Umberto quasi 150 cooking show realizzati da oltre mille tra Cuochi e
Pasticceri provenienti da tutta Italia e circa 50 tra le migliori cantine siciliane per uno spettacolo unico.taormina-cooking-fest-2017-152_BZ
Zafferana Etnea,Taormina e Giardini Naxos i comuni coinvolti in questa grande festa che porta la firma della Federazione Italiana Cuochi con numerosi partners. Inserita nel calendario degli eventi nazionali FIC, la manifestazione accogliere tra giornalisti, blogger e influencer oltre un centinaio di persone, mette in campo 90 aziende agroalimentari, senza dimenticare la solidarietà.
E se l’anno scorso durante il TAORMINA COOKING FEST sono stati raccolti circa 50.000 euro in favore della Fondazione LIMPE Onlus dell’Università di Messina che si occupa della la ricerca scientificacontro il Morbo di Parkinson, nel 2018 nella stessa giornata, che si svolgerà il 21 maggio, il sostegno andrà alla campagna contro il Cyberbullismo, con la presenza attiva del MOIGE, il Movimento Italiano Genitori.
(La Federazione Italiana Cuochi è sempre in prima linea nell’aiuto anche attraverso il suo DSE – Dipartimento Solidarietà Emergenze, che già in altri contesti è intervenuto e interviene a livello nazionale a sostegno della popolazione, come durante il terremoto dei mesi scorsi.)

taormina-cooking-fest-2017-164_BZLa festa prenderà il via come sempre da Zafferana Etnea alle pendici dell’Etna  per poi spostarsi tra Giardini Naxos e Taormina. Un grande gioco di squadra che  ha i volti del presidente nazionale DSE – FIC,Roberto Rosati, del direttore di Chic Chef, Raffaele Geminiani, del presidente
dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani, Domenico Privitera, dei nove presidenti de lleAssociazioni Provinciali FIC della Sicilia, a cominciare da Rosaria Fiorentino dei
Cuochi Messina. Accanto a loro, i Comuni di Zafferana Etnea e Taormina, i Maestri
Pasticceri di Con.Pa.It. con il presidente nazionale Federico Anzellotti e il
coordinatore siciliano Peppe Leotta, il presidente de Le Soste di Ulisse Pino
Cuttaia, l’Associazione Italiana Celiachia, Expo di Barbara Mirabella, La Cook
Agency, Blu Lab.
Nel cuore di Taormina si alterneranno sul palco personalità e artisti, cuochi italiani sullo sfondo del mare siciliano. Infine, martedì 22 maggio, la manifestazione si concluderà con la visita e l’esperienza di vivere tutta la bellezza di un agrumeto siciliano, e la festa di arrivederci, che quest’anno si svolgerà nella suggestiva location del faro di Capomulini, dove la squadra degli Chef con la Coppola, Peppe Raciti, Simone Strano, Giovanni Grasso e GiuseppeTorrisi, coordineranno il pranzo per centinaia di ospiti.

Roberta Capanni

 

per le info:
Chef Seby Sorbello 333-2149712 – Chef Pietro D’Agostino 338-1588013