Buona, bella e brava. È la castagna. Con l’arrivo dell’autunno sui banchi di frutta e verdura ricompare la castagna con la sua forma a cuore, lucida, invitante e spesso, purtroppo, carissima. Eppure, questo frutto di montagna che cresce protetto dal suo “riccio” un tempo era, insieme al marrone, una delle poche fonti di sostentamento per la povera gente.  Un frutto dalla storia antica e già Ippocrate nel IV sec a.C.  parlava di queste di  queste “noci piatte”  esaltandone il valore nutritivo  e  quello lassativo. Consumate bollite o arrostite, trasformate in farina, le castagne sono sempre ottime. Nei prossimi articoli ci occuperemo delle castagne sotto tutti i punti vista, soprattutto quelli…da leccarsi i baffi.castagne.1024x768

Intanto, se vi piacciono le castagne e i marroni ecco qui una selezione di idee che abbracciano tutta la penisola per i prossimi fine settimana all’insegna del gusto.

1 – TOSCANA –  12 ottobre   – San Godenzo (FI) – il cammino del marrone. Una maratona gastronomica tutta dedicata al più prezioso frutto dell’autunno. Il primo appuntamento è con “la Marronata” che si svolgerà, come tradizione, nel Comunello di Casale. Per gli amanti del “Marrone del Mugello IGP”  ci sarà un ristorante con prodotti tipici, dove si potranno gustare le “bruciate” ed il vin brulè. Contemporaneamente alla Marronata ci sarà anche la sagra dei dolci a base di marroni. Ad allietare la giornata ci sarà la mostra scambio di oggetti e, per gli amanti del trekking alle ore 10 partirà una facile escursione (durata prevista di circa 3 ore) nei dintorni di Casale con una guida escursionistica e la compagnia degli asinelli dell’azienda agricola Podere i Lastri. Per terminare la giornata l’estrazione della lotteria, con in palio ben 3 kg di marroni! Per informazioni sulla manifestazione si può consultare il sito www.comunellodicasale.it. Per il ristorante è consigliabile la prenotazione al numero 335CASTAGNO-ALBERO-Copia

2 – PIEMONTE – 12 ottobre – Roccavione (CN) 52esima Sagra del Marrone. Roccavione (Rocavion in piemontese ed in occitano) è un comune di 2.870 abitanti della provincia di Cuneo, situato alla confluenza tra la Valle Vermenagna e la Valle Gesso. Anche quest’anno “la castagna” sarà festeggiata con gradi onori, con quella che è considerata la più antica sagra del marrone in Piemonte. Gli organizzatori per Domenica 12 ottobre 2014 intendono valorizzare e far conoscere al pubblico il prodotto locale, le risorse agricole, naturali ed ambientali. Lungo il centro storico e vie adiacenti saranno esposti i prodotti agricoli e artigianali, esposizioni in mostre, musicanti, giocolieri e artisti di strada accompagneranno i visitatori. Il clou della manifestazione sarà nel primo pomeriggio “Gran Baldoria dei Moundaj” con la distribuzione di caldarroste e buon vino, il tutto rallegrato da musiche e balli tipici della Val Vermenagna.

caldarroste

3 – PIEMONTE 16 – 19 ottobre – Cuneo – Fiera nazionale del Marrone – 16ª edizione. La Fiera Nazionale del Marrone è considerata una delle più importanti rassegne enogastronomiche d’Italia, vetrina unica delle eccellenze e delle antiche tradizioni del territorio cuneese. Per 4 giorni le piazze di Cuneo si riempiranno, al ritmo scoppiettante dei môndaj, di una moltitudine di colori, profumi e sapori, con centinaia di espositori provenienti da ogni parte d’Italia (ma non solo), attentamente selezionati dal Comune di Cuneo, Slow Food, Coldiretti, Confartigianato e ATL. Una manifestazione che fa della qualità la sua bandiera, appuntamento irrinunciabile per ogni intenditore.Una splendida occasione per le aziende del territorio e non solo: i migliori prodotti certificati vengono esposti offrendo ai visitatori un mix di profumi, colori e degustazioni.

4 TOSCANA 5-12-19-26 ottobre – Marradi (FI)  Sagra delle castagne 51^ edizione. Come tutti gli anni saranno presenti stand gastronomici che proporranno ai visitatori le tradizionali leccornie del famoso frutto “Il marrone di Marradi” quali: i tortelli di marroni, la torta di marroni, il castagnaccio, le marmellate di marroni, i marrons glacés, i “bruciati” (caldarroste), etc. Per le vie del paese saranno, inoltre, in vendita i classici prodotti del bosco e sottobosco, oltreché altri prodotti artigianali e commerciali. Le domeniche di sagra saranno, poi, animate da musicisti e bande musicali itineranti che si alterneranno nel corso delle 4 giornate in questione.  Marradi è la patria del Marron Buono e la punta di diamante del marchio IGP della zona del Mugello. Numerosi sono i versanti delle colline coperti da castagneti che, come dei giardini ben curati, interrompono l’uniformità della vegetazione spontanea. L’amore per questa pianta e la volontà di creare un progetto che la rappresentasse in tutti i suoi aspetti hanno fatto nascere la Strada del Marrone del Mugello di Marradi. In occasione della sagra si può raggiungere Marradi con un treno a vapore: si percorre con un vecchio locomotore e veri vagoni d’epoca, la “FAENTINA”, che congiunge Faenza a Firenze attraversando l’Appennino Tosco-Romagnolo. Quest’anno i treni a vapore sono organizzati sulle tratte:12 OTTOBRE : PISTOIA – PRATO – FIRENZE – MARRADI  26 OTTOBRE: RIMINI – CESENA – FORLI- FAENZA- MARRADIcastagne.1024x768

5 – LAZIO –  dall’11 ottobre al 2 novembre– Vallerano (VT) Sagra della Castagna e del Marrone DOP a Vallerano, comune in provincia di Viterbo Per quattro weekend nel cuore della Tuscia si susseguiranno degustazioni, incontri ed eventi completamente dedicati al frutto per eccellenza del territorio, tra i prodotti italiani agroalimentari riconosciuti per la loro qualità e unicità. Un’occasione da non perdere anche per scoprire i sapori e le ricette della tradizione e una serie di curiosità.

In paese verranno distribuite caldarroste, anche  nelle caratteristiche cantine di tufo dove anticamente venivano conservate le castagne ed il vino, aperte eccezionalmente nei giorni della sagra, con menu dedicati a prezzo fisso. La domenica alle ore 10.00 sono inoltre previste visite guidate nel centro storico alle caratteristiche cantine, a due vecchie botteghe di antichi mestieri, un laboratorio di costruzione di presepi e allo stabilimento di lavorazione delle castagne con partenza da Piazza della Repubblica presso lo stand dell’Associazione “Amici della Castagna”. Una suggestiva camminata nei castagneti vi aspetta invece sabato 1° novembre 2014

_Castagno_DAndrea6– TOSCANA – 16-26 ottobre  –  Castagno D’Andrea   –  45ma ballottata. Castagno (basta il nome!) è da sempre vocato alla produzione di marroni, da qualche anno riconosciuti con il marchio “Marrone del Mugello I.G.P. Il castagno per la gente di montagna non è solo l’albero che produce il frutto, ma è produzione, e dunque economia, ma anche storia, tradizione, cultura, paesaggio e soprattutto vita perché nelle nostre montagne dove c’era l’uomo c’era il castagno e viceversa. Durante la festa è possibile acquistare marroni di produzione locale ed è possibile assaggiarlo nelle tipiche preparazioni: bruciate, ballottate, castagnaccio, marmellate e dolci.

 7 – VENETO – dal 3 ottobre al 2 novembre – Combai (TV) Festa dei marroni IGP  68esima edizione. Delizie d’autunno  tra artigianato, sport, cultura e gastronomia. Nello splendido borgo tra le colline del Prosecco torna la manifestazione dedicata al marrone Igp locale: tre settimane di festa all’insegna dei prodotti tipici e della passione per il territorio. Prodotti locali, artigianato, ma anche natura, sport e spettacolo. Sono questi gli ingredienti della 68esima edizione della Festa dei Marroni di Combai che torna ad animare lo splendido borgo trevigiano tra le colline del Prosecco.Una kermesse da 80.000 presenze dedicata al locale marrone locale Igp, una delizia da degustare sul posto approfittando dei tantissimi appuntamenti in programma, ma anche delle proposte didattiche per le scuole, delle escursioni per comitive e dei menù a tema nei ristoranti della zona.marrone-piantae

8  – CALABRIA –  7 -9 novembre –  Sant’Agata di Esaro(CS) – 40ª sagra della castagna – Centro Storico. Seconda domenica di novembre. Promozione, valorizzazione e commercializzazione del buonissimo e meraviglioso frutto, che cresce in abbondanza a Sant’Agata : la castagna e suoi derivati. Fiera di prodotti tipici e artigianali santagatesi e calabresi che si snoda per le due piazze e i vicoli del centro storico. Info: 0981 62890

 

R:C: