A dire la verità di motivi per usare l’olio extravergine di oliva ce ne sarebbero di più ma noi ci limiteremo a 7 perché un’altra cosa molto importante, è quella di comprendere quanto la qualità di un olio d’oliva sia in relazione con i motivi suddetti. Ma sul web la scrittura, e soprattutto la lettura, non hanno i tempi della natura…

oliveUn buon olio ha il profumo della terra in cui la pianta affonda le sue radici, raccoglie i colori del verde della campagna e l’oro del sole. Un buon olio, può trasformare una pietanza  povera in un piatto da gourmet. Per questo, insisto molto sulla qualità dell’olio extra vergine d’oliva che viene usato nelle preparazioni, per questo amo questo prodotto unico.

 

1 . Partiamo dalla cosa più evidente a tutti: è buono. L’olio extravergine d’oliva italiano poi è superiore a tutti e non per “nazionalismo” ma perché il nostro olio ha un intenso profumo, una leggerezza e delle caratteristiche organolettiche davvero speciali.

2 . L’uomo utilizza i grassi che assume con l’alimentazione per vivere meglio. L’olio di oliva  contiene circa il 70% di acido oleico, acido grasso mono insaturo ,che aiuta le membrane cellulari ad essere fluide.

3 . I suoi polifenoli hanno un alto potere antiossidante. Molti studi hanno evidenziato  che nell’olio sono presenti enzimi antiossidanti in grado di proteggere il fegato.

4 . Il consumo giornaliero di olio extra vergine di oliva crudo aiuta a combattere i radicali liberi responsabili  dell’invecchiamento.

5 . È chiaro che la depressione interessa e interesserà un numero sempre maggiore di persone ma  anche in questo caso l’uso dell’olio extravergine d’oliva può aiutare molto nella prevenzione.

6 . Anche l’aterosclerosi può essere prevenuta attraverso il giusto consumo di Olio Extravergine grazie ai fenoli di cui è ricco.

7 .  Protezione e prevenzione (per la presenza di acido oleico) anche sull’ insorgenza  della colite ulcerosa (che colpisce molte persone  provocando dolori addominali e diarrea) malattia  che i farmaci possono tenere sotto controllo ma difficile da curare.

È chiaro quindi che stiamo parlando di un alimento nutraceutico cioè che possiede delle proprietà superiori rispetto ad altri alimenti, proprietà che intervengono e influiscono positivamente su vari processi metabolici dell’organismo.

olio

Ph Roberta Capanni 2014

Ma come dicevamo all’ inizio, tutte queste caratteristiche positive, sono prerogativa di un olio integro, che non abbia subito manipolazioni chimiche, in pratica di vero olio extravergine d’oliva. Meglio se spremuto a freddo cioè  con una prima spremitura ottenuta  a meno di 27°C   con presse  idrauliche  o  estratto a freddo procedimenti che mantengono le caratteristiche dell’olio. Una temperatura più bassa comporterebbe una fase di emulsione tra la parte oleaosa e l’acqua presente nelle olive ( come quando facciamo la maionese)  e questo porterebbe  a processi fermentativi che potrebbero alterare il gusto.

 

Quando acquistiamo l’olio che usiamo per la nostra alimentazione è, quindi, fondamentale verificarne la provenienza e il tipo di lavorazione.

Mangiare sano vuol dire stare attenti a ciò che mettiamo nel piatto e soprattutto nel carrello della spesa;  cercare il minor prezzo non sempre, come nel caso dell’olio, può essere la scelta migliore. Come diciamo spesso noi di GustarViaggiando oggi è facile  trovare dei buoni prodotti spesso a Km zero.

estrazione_olio_500

Basta chiedere in giro, informarsi, prendersi il tempo dell’assaggio, perché sempre di più sono le aziende agricole che fanno vendita diretta, che si occupano di rispettare l’ambiente, che si dedicano all’agricoltura biologica e biodinamica.

Per l’olio poi in Italia c’è solo l’imbarazzo della scelta. Qualche indirizzo? Prima di tutto un consiglio che potrebbe servirvi anche in caso siate in cerca di una vacanza in un agriturismo  http://www.agricol.it/ . Poi qualche link  dove cercare un produttore, e una ricetta buona per uno spuntino estivo:

Roberta Capanni

pane, olio e pomodoro strusciato, sale e pepe. Fatto!

pane olio e pomodorojpg

Toscana: http://www.olivicoltoritoscani.it/nb/toscano-igp-colline-di-firenze/

http://www.laudemio.it/

http://www.olivierasantangelo.it/

Liguria:www.agriligurianet.it/it/vetrina/turismo-verde/associazioni-e-consorzi-di-tutela/consorzio-dell-olio.html

Puglia: http://www.oliopuglia.it

Abruzzo: http://www.oliopretuziano.it/