Salute in tavola con lo zenzero

Che lo zenzero  o ginger è una spezia lo sanno quasi tutti ma chi lo usa frequentemente in cucina?Oggi voglio riparlare dello zenzero sia fresco che essiccato anche se, nelle mie preparazioni trova ampio spazio quello fresco dal sapore più intenso e pungente.

Perché usare lo zenzero in cucina? Soprattutto per la salute. Questa radice nodosa, originaria dell’Asia, infatti, è un concentrato di sostanze benefiche per il nostro organismo. Conosciuta fin dall’antichità arrivò in Europa con i Romani. La pianta è un’erbacea perenne di cui si utilizza la radice. Circa 30 gr al giorno se fresco e 4 grammi di quello secco sono l’ideale per ottenere il massimo dei benefici. Volete sapere quali  sono i principali? ginger (1)

  1. Aiuta la digestione . Contiene olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini, che conferiscono alla radice le sue proprietà medicinali. Sotto forma di medicinale  cura la nausea e la diarrea. È un carminativo cioè aiuta a togliere l’aria dalle viscere.
  2. Ha proprietà antitumorali come dimostrato da  studi scientifici internazionali. Ed è  il colon retto a beneficiare della sua azione protettiva ma anche tutto l’organismo.
  3. Fa bene all’artrite essendo un antiinfiammatorio naturale.  Sotto forma medicinale è usato anche per curale le infiammazioni importanti. Ed ha anche proprietà anticoagulanti.
  4. Le proprietà antiossidanti sono indiscusse quindi per combattere lòa formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare, lo zenzero deve essere presente nella dieta
  5. Aiuta a bruciare calorie. Ha un effetto termo genico cioè produce calore e quindi il suo utilizzo è utile anche nella dieta di chi vuol perdere peso.
mini bombe con crema allo zenzero

Mini bombe con crema allo zenzero di Gesto Firenze

Ci fermiamo a questi cinque indicazioni nella speranza che lo zenzero entri nella nostra dieta. Già lo troviamo in tisane, in alcuni tipo di caglio per la coagulazione del latte.  Proviamolo in cucina dai primi piatti ai dolci!

 

 

 

Ecco una ricetta gustosa: Straccetti di pollo allo zenzero!

Olio EVo  5 cucchiai,mezza cipolla bianca e zenzero 4/5cm tagliato fine e tritato, far rosolare e poi aggiungere gli straccetti infarinati, fare insaporire e aggiungere brodo vegetale a coprire e  lasciare cuocere e ritirare il brodo
Deve rimanere una salsina cremosa se fosse  troppo liquida aggiungere un po di farina o, viceversa, del brodo se fosse densa .  altra variante al posto dello zenzero e cipolla è con il porro e curcuma e gli straccetti sempre infarinati (ricetta di Adolfo Bianchi)

Roberta Capanni